Comunicato dell’Associazione del Naviglio Grande

Abbiamo appena appreso, insieme alle altre associazioni che organizzano i mercati della tradizione  a Milano, che il Comune ha già negato, con largo anticipo, lo svolgimento delle nostre manifestazioni anche per tutto il mese di febbraio.

Insieme a noi in questa battaglia ci sono Maremagnu.com che organizza Vecchi Libri in Piazza, il Mercato Antiquariato in Brera e  Mercatino sul Naviglio Pavese.
A questa comunicazione non sono seguite motivazioni esaustive, ma solamente fredde e asettiche  disposizioni burocratiche, nè tantomeno previsioni su quando verremo autorizzati nuovamente.

Dal canto nostro, non abbiamo mai smesso di essere operativi e vigili, pronti a ripartire in qualsiasi momento, con la stessa voglia di sempre che ci contraddistingue e dà quello smalto inconfondibile ai nostri eventi.

Il tutto senza sottovalutare gli aspetti legati alla sicurezza sanitaria, con tutte le disposizioni che si renderanno necessarie, esattamente come abbiamo fatto durante le edizioni estive del 2020, che si sono svolte nel migliore dei modi, senza togliere nulla al piacere di girare tra i nostri espositori, nella magnifica cornice del Naviglio Grande e nelle altre zone iconiche come Brera, Piazza Diaz e il Naviglio Pavese.

Siamo qui oggi, ancora una volta, come già fatto nei mesi passati, a chiedere al Comune di Milano, al Sindaco e agli Assessori competenti, di andare oltre questo atteggiamento di divieti e di sedersi intorno ad un tavolo, insieme a noi e alle altre associazioni, per progettare una ripartenza il prima possibile, nel migliore dei modi possibili, anche valutando agevolazioni, come quelle concesse ai pubblici esercizi, al fine che le realtà che organizzano questi eventi storici non vengano strangolate sotto il peso dell’inattività.

Un ringraziamento particolare vogliamo rivolgerlo ai nostri quattrocento espositori, che stanno tenendo duro insieme a noi, per non farsi piegare dalla pandemia e offrire sempre il meglio nei propri allestimenti.

E un grazie ai residenti di zona, ai concittadini e visitatori, che ci sostengono sempre con calore e hanno contribuito ad uno svolgimento impeccabile della manifestazioni estive.

Il tempo dei no è finito: è ora di tornare a progettare il futuro, insieme.

Associazione del Naviglio Grande

2 risposte

  1. I mezzi pubblici, luoghi chiusi possono essere affollati, il mercato dell’antiquariato, che si svolge all’aperto, deve essere impedito. Quale la logica, la razionalità, per non dire l’attenzione, della Giunta comunale Milanese, lo vedono tutti. Spero possiate tornare a marzo, almeno! E speriamo in futuro in giunte meno miopi, attente solo alla realizzazione di inutili piste ciclabili.

  2. Perché allora lasciano che si svolgano la fiera di Sinigaglia e il mercato domenicale dei francobolli in Cairoli? Non so quali, ma non ho dubbi che si tratti più d’interessi che di miopia da parte del comune.

Lascia un commento per Maurizio

Fare clic qui per annullare la risposta.